Home

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 

 

 

 

 WAVERIDING

1) Discesa, Backside, nel cavo dell'onda ;

2-3) Bottom Turn alla base dell'onda ;

4) Salita, Frontside, nel cavo dell'onda ;

5-6) Cut back sulla cresta dell'onda ;

7-8) Discesa, Backside, nel cavo dell'onda.

 

Definizioni :

  • Back  side:  surfata con la schiena all’onda ;
  • Front  side: surfata faccia all’onda ;
  • Bottom  turn:strambata alla base dell’onda per portarsi sulla sua cresta ;         
  • Cut back: strambata sulla cresta dell’onda per scenderla dopo averla salita ;
  • Timing: quando partire per il primo bottom turn.

Tecnica della surfata :

  1. Scegliere l’onda adatta ad essere surfata che  non deve essere troppo piccola o irregolare
  2. Scegliere quando  ( timing ) partire per il primo bottom turn ;
  3. Effettuare un bottom turn  alla base dell’onda cambiando mure con la tavola. Il segreto sta nel mantenere il raggio di curvatura costante, se benfatto ci troveremo con la faccia all’onda ( front side) ed in  toe side  (pollici in su’ ) ;
  4. Una volta risalita l’onda si inverte il senso di marcia fascendo un  cut back cioe’ strambando sulla cresta dell’onda ;

Praticamente facendo prima un bottom turn e poi un cut back non avremo fatto altro che descrivere, con la nostra tavola, una “ s ” cioe’ la prima curva alla base dell’onda e la seconda sulla cresta.

Ottimo esercizio e’ effettuare delle esse su acqua piatta prima di cimentarsi sul waveriding.

L’attrezzatura :

La tavola maggiormente usata nel waveriding e quella direzionale, anche le tavole della categoria mutant si sono rivelate efficaci tra le onde.

Per le ali i tipi più consigliati sono I kite BOW, dato che si ha la possibilità di dosare al meglio la potenza con il de-power.

Altro fattore molto importante nella scelta dell’ala e’ la velocita’ di rilancio  dall’acqua, fattore molto apprezzabile quando ci  si trova tra un set e l’altro di onde per evitare spiacevoli conseguenze in caso di caduta dell’acquilone.

Per le linee si possono usare cavi corti  24 — 20- 15 mt , accorciare  di sette mt i cavi equivale diminuire il kite di una taglia, guadagnando in velocita’ di risposta e manovrabilita’ ma perdendo in potenza.

Ed e’ sempre bene essere muniti di coltello specifico per kite o tipo sub quando si surfa tra le onde in special modo  se  molto alte e grosse .

 

 

 



WINDREPORT:

 

2006– © Kite-tecnica.it — Franco Russo