Home

 

 

PULIRE IL KITE DA MACCHIE DI CATRAME

 

PREMESSA

Può  capitare avvolte sulle nostre coste la presenza di catrame o pece, questi si attaccano sull’ala sottoforma di residui carboniosi, oltre al danno estetico posso danneggiare chimicamente il tessuto dell’ala e sono … ”contagiosi”  cioè si spargono ovunque.

Occorre dunque procedere celermente alla loro rimozione usando prodotti che non danneggiano il kite e sono efficaci per lo scopo.

PRODOTTI UTILI

Per lo scopo possiamo utilizzare: l’esano o benzina rettificata, l' anti silicone, l’olio d'oliva.

L’esano o benzina rettificata (esano-cicloesano) si trova in farmacia/sanitari, toglie subito le macchie, và usato imbevendo del cotone idrofilo e strofinando le macchie fino a farle sparire. Non stinge i colori ed evapora completamente in 5 secondi lasciano l'ala asciutta e pulita. Lo si può adoperare sui piedi/mani in quanto nasce per essere impiegato sulla pelle delle persone. Ottima anche per togliere le macchie di catrame sui pads e sulla tavola.

L' anti silicone, è una specie di diluente, non e aggressivo e viene usato dai carrozzieri per togliere le macchie sulla vernice delle auto, lo puoi usare tranquillamente.

L'olio d' oliva è un antico rimedio, imbevendo del cotone idrofilo e strofinando le macchie fino a farle sparire, funziona abbastanza bene ma lascia un alone ed è difficile toglierlo via.

GLOSSARIO

Benzina: Liquido volatile e infiammabile ottenuto dal petrolio, formato da idrocarburi leggeri; usata come carburante e solvente.

Catrame: Sostanza nera, vischiosa, prodotta nella distillazione secca dei carboni fossili o del legno.

Esano: Idrocarburo saturo liquido a sei atomi di carbonio, contenuto nel petrolio; usato come solvente.

Pece: Massa nera di varia consistenza e di aspetto bituminoso, ottenuta come residuo della distillazione dei catrami.

 



2006– © Kite-tecnica.it — Franco Russo